News.Storia.Tradizioni

Indovinello.....Ncoppa no barcone ce sta no uaglione: se sponta ‘o caozone e caccia ‘o battaglione.(La pannocchia di granoturco)

Ci si pone una domanda:‘per quanto riguarda le nascite,gli sponsali e i riti funebri, cosa resta a Montefalcione delle usanze antiche’?

Parecchi anni fa,si usava portare<<l’ambasciata>>; infatti quando un ragazzo faceva la ‘dichiarazione’ alla propria ragazza,unitamente alla musica e al ceppo guarnito di nastri,l’ambasciatore <<lo zanzano>> che presentava lo sposo si adagiava su una sedia, che veniva chiamata “la seggia dell’imbasciatore”.

Riguardo i riti funebri se ne hanno di tre tipi: per un uomo adulto la morte viene annunziata da tre tocchi a distesa, dalle campane parrocchiali; per una donna adulta si suonano solo due tocchi; mentre la morte dei fanciulli viene annunciata a “Gloria” da tutte le campane come osannati ad un’anima innocente che sale in Paradiso.

Il popolo di Montefalcione dunque è legato alle sue origini antiche, ed è quindi dotato di grande sensibilità ed immaginazione e ricerca e coltiva ciò che è bello nobile ed ideale.

(Da<<Storia di Montefalcione>> di Nicola Cucciniello e Fulvio Pagliuca)

Pin It

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

EVENTI E MANIFESTAZIONI

EVENTI E MANIFESTAZIONI

Compro Vendo Affitto

compro

CHI SIAMO

1 stemma 10 p