News.Storia.Tradizioni

Indovinello.....Tengo no tautiello co quatto murticielli.(La noce con i quattro gherigli)

Antiche tradizioni pasquali, religiosità e cultura artigiana

Testi in dialetto, trascritti con la collaborazione della sig.ra Maria Grazia D’Amore
La comunità di Montefalcione avvertì accanto alla rigidezza latina, liturgica, l'esigenza di rappresentare in modo forte, immediata, la passione l'amore di Cristo.
Tale sistema di comunicazione nasceva su elementi della tradizione, della tradizione teatrale locale, utilizzando la cultura artigiana.
La Scovazione, la processione dei Misteri (fino all'ultimo 800) erano espressione del modo di vivere il sacro.
Vi è un rapporto tra religiosità cristiana e cultura artigiana che introduce nell’universo spirituale montefalcionese.
Una medesima saldatura tra religiosità e cultura si riscontra nei “Misteri.
I personaggi della passione – crocifissione, in carta pesta dipinti: quadri scene, con la loro immobilità gestuale, cartacea, colorata, erano cultura, cultura materiale, visiva.
L'usanza è scomparsa. I Misteri furono venduti alla Chiesa di Lapio.
La quaresima e la settimana santa
Così le viveva la gente
Re carnevale, a rommenica, se cucinava doe vote. A matina: menesta rint’a pignata, robba 'e puorco. A sera: maccaruni e carne. Martirì maccaruni o mizziuorno, pastiere a sera. Feneva 'o mangià buono. Muorto carnovale, cantammo: carnovale tutto zirunzo è ghiuto a napoli e fa li conti. S'era 'ndebetato pe tutto quero mangìà.
'0 pastiere ca soprava non n'gie lo mangiammo ò mercurì. Non se cammerava. Se receva: carnovale cauli e carne Pasqua li belli panni. Tutti li viernirì se faceva 'o riuno. Sì se zappava s'avea mangiá tre volte.
Accomenzata 'a caraesema, scompareva o lardo. '0 mangià se conzava co I'uoglîo. Se mangiavano sarache, baccalà, alici; ra li mbacci se levava lo rasso.
Ra prima ra caresima mettiemmo 'o rano sott'o sicchione. Faciemmo 'a croce 'e ligniamo, veneva gialla re rano, colore purtuallo. S’azava uno piezzo.
'0 gioverì santo 'a portavo a chiesia. ‘O seporco 'nandi a 'o nome 'e Dîo.
Attaccammo i pieri re li noci co ghiermano pe non è fa carè prima r'o tiempo. 'E campane attaccate.
Se moreva 'no cristiano 'o portavano senza sonà!
Viernirì santo, se feneva a mezzanotte. Rint'a chiesia no palco: tela pittata azzurra, 'o cielo. Sole, luna croci neore, cipressi pittati. I Iadruni re carta-pesta: 'o buono 'o romaniemmo. '0 male ladrone 'o facíemmo carè. Sette parole: ogni parola se stutava na cannela. No tuocco 'e campanella, l'urdema cannela: Cristo spirava. Se stutavano i lampieri. Na chiesia scurata. Tanno nun ce steva 'a luce allettrica. Se lampiava c'o 'e vampe r'o scisto. 'Viento, tronole. Tutti citto. Rimore... I cartoni 'ngopp'i scanni ca parevano prete e smoviemmo ra sotta. 'A terra se sengava, se spaccava, s'apreva. '0 tarramoto.
'0 preote vatteva co martìello, c'a 'ndinaglía, levava chiano, chiano, chiano, un'a vota ì tre chiuoví: r'a mano destra, r'a sinístra, r'a li pìerí. Ogni chiuovo no pinziero: rurava poco. Cristo muorto fu schiovato.
Alla processione del venerdì Santo
È scuria. Processione del Cristo muorto. Segue l’Addolorata: una statua, solo volto, mani; uno scheletro di legno rivestito di nero. Fazzoletto bianco. La musica accompagna i gesti, i movimenti della deposizione. Tutto in modo lento, preciso. Il corpo di Cristo avvolto in un lenzuolo, sorretto da quattro fratelli della congrega. Altri quattro fratelli, vestiti di sacco bianco, senza mozzetto, con la bara sulle spalle. I tre chiodi, tolti dalla croce, deposti in una guantiera, tra le mani di un chierichetto.
I giurei vestiti di sacco rosso, intorno al capo chinato: una corona di rami d’ulivo, di salici.
La croce nera addosso. Atteggiamento penitenziale. Il senso: identificazione completa nell’itinerario della “Sequela Christi “. Croce, chiodi, corone di spine, lenzuola, gestualità: segno della passione. Il silenzio. Campane attaccate. I vagliuni sonano ‘e taccarelle.
Tratto da (dal «Ponte» del 12 marzo 1983 e dal Ponte del 24/04/1984)

Pin It

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

EVENTI E MANIFESTAZIONI

EVENTI E MANIFESTAZIONI

Compro Vendo Affitto

compro

CHI SIAMO

1 stemma 10 p