News.Storia.Tradizioni

Indovinello.....Pitta lo muro e pittore non è porta la sarma e ciuccio non è porta le corna e ‘ove non è anduvina no poco che è? (La chiocciola)

da Orticalab

Inaugurato con la prima edizione nell’estate 1992, I LUOGHI DELLA MUSICA, nella sua lunga storia,è entrato di diritto nell’Olimpo dei più importanti e consolidati Festival di Musica da Camera in Irpinia e in Campania, teso a valorizzare talento, creatività ed espressioni artistiche.

Tantissimi gli artisti e gruppi musicali prestigiosi in rappresentanza, numerosissimi spettatori presenti, riscontri importanti da parte della stampa locale e nazionale sono il risultato di 25 anni di attività di una manifestazione che, unica nel nostro territorio, promuove il meglio della musica da camera attraverso concerti e serate tributo.

In tutti questi anni il Festival ha potuto contare su location, tra le più scenografiche e prestigiose della provincia di Avellino, sì da essere considerato una delle più apprezzate manifestazioni itineranti nel panorama artistico irpino e non solo.

Nel corso delle venticinque edizioni I LUOGHI DELLA MUSICA ha ospitato i concerti di artisti ed ensemble nazionali ed internazionali del calibro di Laura De Fusco, Marcella Crudeli, Michael Flaksman, Franco Maggio Ormezowsky, Giovanni Angeleri, Claudi Arimany, la Moscow Children Symphony Orchestra, l’Orchestra dei Professori del San Carlo di Napoli.

Inoltre il Festival Internazionale di Musica da Camera in Irpinia ha, da un lato, la volontà di sensibilizzare il pubblico e la stampa, attraverso i concerti e l’attività di comunicazione, sui temi legati all’arte e alla musica, in particolare quella da camera; dall’altro, l’intento di contribuire alla crescita della cultura musicale del territorio mediante una collaborazione con le realtà istituzionali, organizzando anche attività rivolte al mondo della scuola La prestigiosa ed ormai collaudata rassegna di Musica da Camera “I luoghi della Musica” inizierà il 1 luglioe si protrarrà fino alla fine di settembre.

La XXV edizione del Festival ha presentato l’importante novità dell’anteprima internazionale a Cracovia, in collaborazione con il prestigioso Istituto Italiano di Cultura, realizzando nella Città polacca una tappa significativa de “I Luoghi della Musica on the world”. Importante traguardo, considerato che è infatti l’unico Festival irpino ad essere stato inserito nell’iniziativa“Notte Italiana” promossa dal Direttore dell’IIC di Cracovia, Ugo Rufino, al fine di valorizzare e promuovere il territorio di Avellino e la cultura campana, che si è svolta il 26 e 27 maggio a Cracovia e che ha visto coinvolto il territorio di Avellino per quanto riguarda le eccellenze enogastronomiche e artistiche della nostra provincia, con la presenza appunto dell’Associazione.

Anche quest’anno, come di consueto, il Festival intende tracciare un percorso di continuità culturale teso a privilegiare, accanto alla divulgazione della musica in Irpinia, la via di indagine storico- artistica rivalutando monumenti e squarci di territorio, non sempre adeguatamente valorizzati, di cui è ricca la nostra Provincia, scenario delle attività concertistiche.

I concerti programmati per il 2017 si svolgeranno nei comuni di Atripalda, Grottaminarda, Gesualdo, Montefalcione, Avellino, Tufo.

Il panorama musicale proposto presenta il mondo della musica nelle sue più diverse sfaccettature, attraverso l’esibizione di numerose formazioni musicali, con occhio sempre attento al livello degli artisti invitati.

Secondo un clichet ormai collaudato e ben noto a tutti i frequentatori dei concerti, due sono le linee direttive sulle quali si è orientato il programma: da un lato presentare originali formazioni musicali come il KLAVIO TRIO (violino, clarinetto e pianoforte) che inaugurerà il Festival con un accattivante programma“Stagioni del Novecento fra cinema, teatro e contaminazioni” (1 Luglio), l’ArmoniEnsemble Guitar Trio con la performance “ArmoniEstate”(4 agosto), dall’altro, al fine di accontentare i più svariati gusti, offrire una serie di concerti “a tema” quali:“Dal salotto all’America (23 Luglio), “Brasil, latin-jazz & classical music” (28 luglio).

Come sempre, il livello degli artisti invitati sarà molto elevato: nel cartellone spiccano alcuni grandi nomi del panorama musicale quali il pianista bulgaro Jeorgi Mundrov, il violinista Carmine Marcello Rizzi, il Trio ACCORD, il KLAVIOL Trio, nondimeno tutti i musicisti ospitati possono, allo stesso modo, vantare una rilevante notorietà internazionale.

Come lo scorso anno i concerti di apertura del Festival si svolgeranno nuovamente presso la suggestiva e storica location del Chiostro di S. Maria della Purità.

Grazie all’interessamento del Parroco Don Fabio Mauriello e alla fattiva collaborazione della Misericordia e dell’Amministrazione Comunale di Atripalda il Chiostro riaprirà le porte, come da tradizione, ai 4 appuntamenti atripaldesi, tutti di grande qualità con la presenza di artisti di altissimo profilo: l’apertura del Festival è prevista per sabato 1 luglio alle ore 20.15 ed è affidata al KLAVIOL TRIO, formazioni musicale originale (violino, clarinetto e pianoforte) che inaugurerà il Festival con un accattivante programma“Stagioni del Novecento fra cinema, teatro e contaminazioni”, si prosegue poi il 2 luglio con la performance del Duo De Nittis: Carmine Marcello Rizzi, violino Francesco Monopoli, pianoforte, col programma “I Colori della Musica”.

Il 7 luglio ad esibirsi sarà il pianista bulgaro Jeorgi Mundrov, musicista di fama internazionale che, non è solo un virtuoso nel senso comune, piuttosto un poeta del pianoforte che condivide le sue riflessioni musicali con il pubblico.

Mundrov delizierà il pubblico con alcuni brani tra i piu’ noti e impegnativi del repertorio romantico e non solo: da Chopin a Schumann sino a Debussy ed Albeniz.

Non poteva poi mancare a chiusura dei 4 appuntamenti atripaldesi la serata dedicata alle Giovani promesse che si svolgerà l’ 8 luglio.

Fortemente voluta per dare ai giovani musicisti irpini emergenti la possibilità di esibirsi, l’atteso appuntamento musicale vedrà la partecipazione, tra l’altro anche di alcuni dei più meritevoli allievi del Conservatorio, tra cui il pianista atripaldese Enrico Venezia, proprio al fine di stabilire un più stretto e concreto contatto con le risorse del territorio e valorizzarne le eccellenze

Anche in questa edizione il concerto che si terrà a Montefalcione si svolgerà nella splendida e suggestiva cornice del Chiostro situato all’interno del complesso dell’ex Monastero dei Benedettini di Montevergine - S. Maria di Loreto.

Dopo il successo dello scorso anno, continua la proficua collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Grottaminarda, che renderà possibile l’evento “Dal salotto alla’America”(23 luglio) con l’intento di riscoprire, reinterpretare e rivivere le atmosfere sonore di varie realtà del mondo e offrire ad un vasto pubblico la musica per quartetto di autori italiani.

Ritorna, poi, la storica tappa nella terra di Gesualdo; l’appuntamento tanto atteso quanto gradito, che fu inizialmente suggerito da Antonio Ratto, giovane ricercatore scomparso prematuramente, quest’anno si svolgerà nella splendida e storica cornice del Castello. Nel tempo, dunque, la serata gesualdina si è caricata di un grande valore affettivo, che rende doveroso portare avanti l’idea originale del suo ispiratore: rafforzare cioè i legami di amicizia attraverso la mediazione di una musica capace di raccontare la vita nei suoi aspetti più solidali ed autentici.

Inoltre, è prevista l’organizzazione di uno o piu’ “special event” da localizzare in borghi suggestivi o in siti caratteristici, quali il Palazzo ex miniera Di Marzo a Tufo, che per la loro storia e le loro tradizioni culturali contribuiscono a rendere unico il territorio dell’Irpinia.

Inoltre, nell’ottica di un rapporto sinergico con Enti e istituzioni interessati ad un progetto di crescita culturale, continuerà la proficua collaborazione con i Partner istituzionali: la Regione Campania, i Comuni di Atripalda, Grottaminarda, Gesualdo, Montefalcione, Avellino, Tufo.

Anche nell’anno 2017, quindi, l’Associazione Musicale Internazionale “A.Toscanini”, proporrà un fitto calendario di concerti e suggestioni all’insegna dell’arte e della cultura musicale, un’occasione davvero unica per i campani, ma non solo, che potranno vivere, ancora una volta, l’emozione di un calendario artistico di qualità.

Pin It

Commenti   

0 # Eunice 2017-07-08 04:05
Hi guys! Who wants to meet me? I'm live at HotBabesCams.com, we can chat,
you can watch me live for free, my nickname is
Anemonalove: https://3.bp.blogspot.com/-u5pGYuGNsSo/WVixiO8RBUI/AAAAAAAAAFA/JWa2LHHFI2AkHParQa3fwwHhVijolmq8QCLcBGAs/s1600/hottest%2Bwebcam%2Bgirl%2B-%2BAnemonalove.jpg , here is my photo:

https://3.bp.blogspot.com/-u5pGYuGNsSo/WVixiO8RBUI/AAAAAAAAAFA/JWa2LHHFI2AkHParQa3fwwHhVijolmq8QCLcBGAs/s1600/hottest%2Bwebcam%2Bgirl%2B-%2BAnemonalove.jpg
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NECROLOGIONASCITEMATRIMONI
DELIBEREDETERMINEORDINANZE

EVENTI E MANIFESTAZIONI

EVENTI E MANIFESTAZIONI

meteo montefalcione

METEO MONTEFALCIONE

 

Compro Vendo Affitto

compro

CHI SIAMO

1 stemma 10 p