News.Storia.Tradizioni

Indovinello.....Ficca ficcanno,rota rotanno,fa quera cosa e po’ s’arreposa.(La chiave)

Nel periodo aprile-maggío del '63, in occasione di un concorso dì voci nuove bandito dall'ENAL di Avellino, alcuni giovani di Montefalcione, fra i quali anche il Polcaro, decisero di prendere parte a questa manifestazione, come complesso musicale locale. L'idea di partenza era buona, ma rimase tale.

I marry BoysSi dovettero arenare di fronte ad un'assoluta mancanza di mezzi, e così al concorso partecipò solo un duo di chitarre composto da Augusto Polcaro e Franchino Martignetti. Fu così che questi due giovani ed intraprendenti ragazzi, con le chitarre e le canzoni «Apaches» e «Wells» si classificarono primi.
Dice poi il Polcaro: « Successivamente cercammo di vederci più frequentemente con gli altri ragazzi, alcuni dei quali sono ancora qui a Montefalcione.
In tal modo si formò un gruppo composto da: Franchino Martignetti alla batteria, Iantosca Gaetano alle Maracas e all'occorrenza al tamburo napoletano, D'Amore Benito (ora in Inghilterra) alla tromba, Attilio Pagliuca che allo stesso tempo cantava e suonava la chitarra, io alla fisarmonica e all'occorrenza alla chitarra, infine Ciro Anzalone come seconda voce.
Per quanto riguarda gli strumenti le difficoltà maggiori le incontrammo per reperire una batteria, perché non c'era nessuno che la possedesse e noi eravamo impossibilitati a comprarne una. Fu così che ci decidemmo ad improvvisarla, mettendo insieme grancassa, piattini, tamburo; insomma era una batteria tutta particolare, ma che rispondeva alle nostre esigenze. Ricordo ancora che costruimmo finanche il pedale per la grancassa nel laboratorio di Armando Anzalone. Inoltre, per la costruzione della batteria ci diedero una mano anche « Giovanni e Capano », che ci prestò la grancassa, « Peppaddeo » che ci diede il tamburo, mentre i piattini li comprammo da « Ciccillo e Mastacciccio ». Per gli altri strumenti il problema non sorgeva, in quanto di nostra proprietà.
Approntato tutto l'occorrente per il complesso, andammo finalmente a concertare alla frazione Iantosca, per circa un mese, in una casa, allora in costruzione, di proprietà dei genitori di Gaetano Iantosca. La cosa ridicola stava nel fatto che la contrada era lontana e la casa non aveva nè porte nè finestre; non potevamo certo lasciare lì gli strumenti e così ci sobbarcavamo ogni volta l'impresa di portarli avanti e indietro con dei mezzi, a dir poco arrangiati, quali le carrozzelle costruite a mano e montate su alcuni cuscinetti, che col loro baccano, preannunciavano il nostro ritorno.
Dopo un mese di prove continue decidemmo di presentarci in pubblico. L'occasione adatta ci fu offerta in occasione dT un matrimonio in via Castello.
Per l'evento ci battezzammo « Merry Boys », volendo con questo nome dare al nostro gruppo la denominazione di « Allegra rigata ». In seguito ci esibimmo altre volte in pubblico, anche se le nostre apparizioni furono piuttosto sporadiche, in quanto il complesso durò molto poco dato che alcuni di noi, per necessità di lavoro, dovettero lasciare il paese. Fu così che venne meno la tromba che, sulla scia dell'allora famosissimo Nini Rosso, costituiva l'elemento base del gruppo.
Il nostro cavallo di battaglia era costituito dal pezzo per chitarra a cui ha accennato prima: « Apaches »; poi un altro pezzo classico, « Tequila », e, a richiesta del pubblico, una canzone del repertorio classico, « Espana Cane ». Inoltre non mancavano canzoni napoletane e persino un pezzo di « boogie-woogie », del quale non ricordo il titolo. In quell'anno ci fu anche un'esibizione in un circo equestre, qui a Montefalcione, dove riscuotemmo molti applausi per una canzone di Vianello, « Il capello ».
L'età media era 20-22 anni. Si era tutti giovani ed entusiasti. Ci divertivamo. Peccato che fu di breve durata!
Termina così la storia dei pionieri dei complessi nostrani. Ringrazio Augusto per la collaborazione e lo saluto calorosamente.
Gianfranco Ciampa
Tratto da  “ IL PUNGOLO settembre 1976 n. 9”

 

Pin It

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

DELIBEREDETERMINEORDINANZE

EVENTI E MANIFESTAZIONI

EVENTI E MANIFESTAZIONI

meteo montefalcione

METEO MONTEFALCIONE

 

Compro Vendo Affitto

compro

CHI SIAMO

1 stemma 10 p