News.Storia.Tradizioni

Indovinello.....Int’ ‘a l’uorto nce stà na cosa tonna ca tene li pili comm’a na cionna.(La cipolla)

Al giorno d'oggi la gara corona la chiusura della festa patronale di S.Antonio e S.Lucia, profondamente sentita dalla popolazione locale, che la celebra con devozione l'ultimo lunedi del mese di agosto. Già dal mattino una diana rumorosa avvisa la popolazione dell'avvenimento.

La nota caratteristica è quella legata alla gara notturna. In serata infatti, intorno alle ore 23,00 si alternano· 4 o 5· ditte pirotecniche di scuola napoletana, pugliese, lucana, a volte anche siciliana. La competizione impone ai maestri la sparata di una bomba di gara o apertura, di bombe da tiro. Quest'ultime originariamente ne erano undici, mentre oggi difficilmente si supera il numero di quattro. Anche il finale deve rispondere a determinate caratteristiche: numero di bombe, variazioni, fermate, colori, inferno (stretta finale), giapponesata, fermata· scura, e infine il tocco artistico del fuochista. I fondi raccolti per la festa vengono tassativamente impiegati per essa. Così come avveniva in passato, la buona riuscita della gara è legata al responsabile ai fuochi del Comitato festa, che ha il compito di selezionare le ditte che parteciperanno alla gara.
È tendenza attuale l'utilizzo di artifici di manifattura cinese, appariscenti ma fatui e facilmente riconoscibili; estremamente differenti rispetto a· quelli locali di tradizione napoletano-pugliese ritmati e roboanti. È avvilente dover constatare come l'economicità del· prodotto pirico cinese sia al giorno d'oggi la· causa principale della ripetitività in gran parte degli spettacoli pirotecnici dovuti a manifestazioni devozionali.
A tutto questo occorre anche aggiungere la nuova tendenza artistica verso cui si dirige la pirotecnica. I notevoli progressi nel campo dell'elettronica e dell'informatica sono infatti in grado di offrire applicazioni che si prestano a diverse realizzazioni che altrimenti la sola manualità degli operatori non potrebbe assicurare. In particolare, l'accensione tramite inneschi elettronici che ha migliorato: la precisione dei tempi, la possibilità di effettuare lanci simultanei di batterie da più postazioni, la facilità di guarnire grandi strutture e singoli elementi e, non ultimo, il miglioramento delle condizioni di sicurezza degli operatori, in grado di gestire lo spettacolo da postazione sufficientemente adeguata rispetto ai manufatti, diminuendo i rischi in caso di incidente. La tecnologia audio digitale e l'impiego di software può permettere inoltre di realizzare interi spettacoli perfettamente "guidati" dal Play-Back. I fuochi non sono più solo bella scenografia, ma danzano a tempo di musica e diventano coreografie spettacolari. Con un'opportuna preparazione, essi possono essere sincronizzati anche con esecuzioni di musica dal vivo. Tutto questo e possibile grazie alla progettazione di tecnici e all'ausilio di sistemi computerizzati per le accensioni programmate. Questi spettacoli possono essere programmati o realizzati con "torte" che sono un assemblaggio di diversi artifici collegati da un sistema di accensione temporizzato, con l'accensione di una sola miccia inizia lo spettacolo nella sicurezza.
Giunti al termine di questa trattazione,· si spera di essere riusciti nel tentativo di evidenziare una peculiarità tipica di Montefalcione,· motivo di discussione e aggregazione per i suoi cittadini, nonché di vanto e di orgoglio in Italia e nel mondo. Da tempo la tradizione pirotecnica di questo ameno paese irpino continua ad affascinare e favorirne così l'innamoramento da parte di intere generazioni.

Pin It

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NASCITEMATRIMONINECROLOGIO
DELIBEREDETERMINEORDINANZE

 

EVENTI E MANIFESTAZIONI

EVENTI E MANIFESTAZIONI

meteo montefalcione

METEO MONTEFALCIONE

 

Compro Vendo Affitto

compro

CHI SIAMO

1 stemma 10 p