Indovinello "Popolare "
Tutte le femmene ‘a teneno sotta: chi ‘a tene sana e chi ‘a tene rotta;
(La gonna)
TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Ignoti ladri rubano nella Chiesa Madre

Ignoti ladri rubano nella Chiesa Madre

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Ignoti ladri rubano nella Chiesa Madre

 

Nella piovosa notte tra Venerdì 12 e Sabato 13 Ottobre 1984 Montefalcione è stata vittima del più grave furto sacrilego della sua storia.I ladri hanno asportato dalla Chiesa Madre la cassaforte contenente<<Il tesoro>>di S.Antonio,costituito dalle donazioni,dalle offerte,dagli ex voto di tutta la comunità,collanine,bracciali,anelli, spille,medagline,pietre,catenine e tutto ciò che di più prezioso la gente di fede sa privarsi pur di dedicare al Santo un vero e tangibile ringraziamento.Furto questo, esecrabile per il valore effettivo intrinseco agli oggetti stessi.Ma il vero valore del tutto,oggetti sacri per la fede e per carità cristiana,resta inestimabile.Quell’oro nasce da sacrifici,da privazioni e rinunce,stenti e sudori.Nei nostri paesi,un paio di orecchini d’oro rappresenta il dono all’amata,il passaggio dallo scrigno della mamma a quello della figlia maritata,affetti cari,sogni di giovinezza,donati d’un tratto al Santo consolatore,confessore,aiuto,sostegno e speranza del bisogno estremo.I ladri hanno toccato storia,tradizioni;hanno messo le mani sui segreti più riposti della gente,sacro impegno di fede che arriva fino alla privazione,col dono.

Montefalcione è ferita nella dignità,nella fede,nel cuore,ma non nel coraggio.

(Da<<Storia di Montefalcione>>,di Nicola Cucciniella e Fulvio Pagliuca)