Proverbio "Popolare"
Chi nasce quadro, non more tunno (Chi nasce quadrato, non muore tondo)
TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Ignoti ladri rubano nella Chiesa Madre

Ignoti ladri rubano nella Chiesa Madre

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Ignoti ladri rubano nella Chiesa Madre

 

Nella piovosa notte tra Venerdì 12 e Sabato 13 Ottobre 1984 Montefalcione è stata vittima del più grave furto sacrilego della sua storia.I ladri hanno asportato dalla Chiesa Madre la cassaforte contenente<<Il tesoro>>di S.Antonio,costituito dalle donazioni,dalle offerte,dagli ex voto di tutta la comunità,collanine,bracciali,anelli, spille,medagline,pietre,catenine e tutto ciò che di più prezioso la gente di fede sa privarsi pur di dedicare al Santo un vero e tangibile ringraziamento.Furto questo, esecrabile per il valore effettivo intrinseco agli oggetti stessi.Ma il vero valore del tutto,oggetti sacri per la fede e per carità cristiana,resta inestimabile.Quell’oro nasce da sacrifici,da privazioni e rinunce,stenti e sudori.Nei nostri paesi,un paio di orecchini d’oro rappresenta il dono all’amata,il passaggio dallo scrigno della mamma a quello della figlia maritata,affetti cari,sogni di giovinezza,donati d’un tratto al Santo consolatore,confessore,aiuto,sostegno e speranza del bisogno estremo.I ladri hanno toccato storia,tradizioni;hanno messo le mani sui segreti più riposti della gente,sacro impegno di fede che arriva fino alla privazione,col dono.

Montefalcione è ferita nella dignità,nella fede,nel cuore,ma non nel coraggio.

(Da<<Storia di Montefalcione>>,di Nicola Cucciniella e Fulvio Pagliuca)

 

 
meteo
Stemmi Comuni Irpini
CARICATURE
MERCATINO
SERVIZI TURISTI
Quiz - Conosci il tuo paese
Ist.Compresnivo G.XXIII
Contatore