Canto  "Popolare"

Lo nnammorato mio se chiama Peppo: è lo megghio iocatore co le carte.
S’è già ghiocato la sòla re le scarpe, appriesso se ioca puro la mogghiere.


TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Il Portale del Santuario La benedizione delle vesti

La benedizione delle vesti

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

benedizione delle vestiInfine, nell'ultimo rilievo si rappresenta la grazia ricevuta con la benedizione delle vesti.

I panni quotidiani, messi da parte cedono alle vesti del Santo, pronte per essere indossate e per manifestare gratitudine, riconoscenza. La nudità dei piedi in primo piano segnala sentimenti di umiltà di fede. Il tempo della benedizione è scandito in un'atmosfera di semplicità e solennità.

Chiude il discorso narrativo, pieno di un sapore di religiosità corale antica, la sequenza simbolica, che firma l'alleanza tricentenaria fra popolo e Santo, fra l'umano e il divino, vissuto quest'ultimo come " rocca di difesa nei dolorosi frangenti della vita ".

Ultimo aggiornamento (Martedì 07 Dicembre 2010 08:12)