Indovinello "Popolare"
Pitta lo muro e pittore non è, porta la sarma e ciuccio non è, porta le corna e ‘ove non è, anduvina no poco che è?
(La chiocciola)
TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

Cittadini

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

riceviamo e pubblichiamo

Cittadini, in molti abbiamo letto il giornale gratuitamente distribuito e liberamente scaricabile da internet: “Liberi di Agire” numero di Gennaio 2014, ORGANO d’informazione  della Lista POLITICAPrimamontefalcione(guidata dall’On. A. A.  D’Agostino - Vedi: http://www.primamontefalcione.com) nonché SUPPLEMENTO della rivista “IpressGAStone” , Edito dall’Associazione Culturale-Artistica, SENZA FINE DI LUCRO, APOLITICAed APARTITICA denominataPanta rei(Direttore Responsabile Dr. Antonella Gensale, consorte dell’On. A.A.D’Agostino - Vedi: http://www.ipressgastone.it),il cui Logo (DRAGO VERDE) è a noi molto familiare perché molto simile a quello della MetaedilS.r.l (Vedi: http://www.metaedilcom.it) azienda locale attiva nel campo energetico (Distribuzione GAS) e, anch’essa, guidata dall’On. A. A. D’Agostino.


Siamo rimasti sconcertati di fronte ai fatti narrati; in particolare rispetto alla dicotomica ed opposta lettura del quadro economico finanziario che emerge dalle dichiarazioni rilasciate dall’ex Sindaco di Montefalcione Prof.ssa Vanda Grassi (a Pag 10 e Pag 11) e cioè (a pag. 10): “…Considero le affermazioni del ragioniere Sordillo delle semplici congetture, non prive di valutazioni del tutto arbitrarie. Nè è razionalmente concepibile che gliUffici Comunali abbiano intenzionalmente occultato le fatture all'ufficio di ragioneria. Non riesco a immaginare quale motivo avrebbero avuti per farlo…” , appunto, dichiarazioni opposte a quanto avrebbe riportato il Ragioniere comunale (a pag. 9) « Probabilmente negli ultimi 7- 8 anni il Comune di Montefalcione è stato in disavanzo ogni anno poiché ogni anno è stato speso più di quanto le risorse disponibili permettessero...Interpellati da me gli uffici comunali, anche in modo pressante, con richiesta di far emergere tutti i debiti che obbligavano questo Comune verso terzi, ripetutamente non ho ricevuto risposta…».
Tali dichiarazioni hanno destato stupore e senso di sfiducia verso chi è stato deputato ad amministrare il bene pubblico. Ognuno si è chiesto: ma chi? E quando ha indebitato il Comune per tali cifre?
Ora, i Cittadini devono avere rispostecerte ed esaustive sulla gestione attuale e pregressa del Comune!
Le giuste domande che emergono dagli articoli letti non debbono andare a vuoto, ma necessariamente approfondite, per rendere giustizia a tutti i protagonisti di questa situazione.
E allora, anche noi ci chiediamo:
Come è possibile che nella circostanza della verifica di cassa prevista dall’art. 224 del TUEL alla quale si provvede a seguito del mutamento della persona del Sindaco e alla quale intervengono gli amministratori che cessano dalla carica e coloro che la assumono, nonché il segretario, il responsabile del servizio finanziario e l'organo di revisione dell'ente, non sono emersi i debiti di amministrazione ordinaria?
Siamo certi che non vi siano state richieste di rendiconto economico e finanziario, da parte dell’attuale Amministrazione,  rivolte ai Responsabili di Settore del Comune di Montefalcione (In particolare all’allora Ragioniere Mario Martignetti)?
A queste richieste come ha risposto il Rag. Martignetti? Ha evidenziato la situazione finanziaria che successivamente è emersa?
Insomma, l’attuale amministrazione sapeva, aveva la necessaria documentazione?
Perché, di fronte alla determinazione dell’attuale Sindaco Dott.ssa Belli di sistemare, affrontare ed estinguere i conti del Comune,  altri tecnici (Ragionieri) hanno preferito cedere il passo? Perché l’attuale Ragioniere ha dovuto “battere il pugno” per portare a termine il suo lavoro?
A chi si riferisce la Prof.ssa Grassi quando dice (a pag 11) “… un'Amministrazione non provvede tempestivamente ad incassare le tasse da Tutti i cittadini e a regolarizzare le altre entrate comunali disponendo la formazione dei ruoli, ove necessario, e gli accertamenti verso gli evasori…”?E ancora, la Sig. Arianna Lonardo quando dice (a pag 5) “…Qualcuno ha pagato insomma ma di sicuro non tutti!...”?
Chi non paga le TASSE? Vi sono Cittadini o AMMINISTRATORI che evadono le TASSE COMUNALI?
Montefalcione è terra di uomini illustri e di persone oneste come il Presidente Avv. Nicola Mancino e l’On. A.A. D’Agostino; tali personalità e con essi Montefalcione non meritano quanto si sta delineando. Pertanto,proprio per il ruolo istituzionale da Loro ricoperto e per la Loro attuale e passata attività politica ed imprenditoriale“ontologicamente” riflessa anche sull’Ente Comune di Montefalcione, a Loro ci rivolgiamo, come liberi Cittadini, affinchè possano contribuire a chiarire, nelle opportune sedi, i dubbi emersi.
Montefalcione (AV), 20 Gennaio 2014        


Cittadini  che vogliono seguire la strada della partecipazione attiva

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.