Indovinello "Popolare"

Non ‘o chiami e quiro vene, non ‘o vatti e quiro allucca, non l’acciri e quiro more.
(Il peto)


TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

La Redazione di Liberi di Agire

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 


Riceviamo e pubblichiamo

da "La Redazione di Liberi di Agire"


A seguito della nota dell’Amministrazione Comunale in riferimento all’articolo “La rabbia dei genitori di un bambino disabile” del 10/03/2013 questa redazione si è preoccupata di interessare nuovamente i genitori del bambino disabile. Dall’ulteriore confronto avuto con i genitori del piccolo emergono delle incongruenze con quanto scritto da questa Amministrazione. Come già ampiamente documentato  nel precedente articolo del giornale “Liberi di Agire” riportiamo in breve la vicenda: il Sindaco con delibera n 19 del 06/03/2012 assegnava fondi (euro 317,97) per l’acquisto del lettino, in un secondo momento però, racconta la madre del piccolo, il Comune, in ristrettezze economiche, consigliava ai genitori del bambino di interessare il Consorzio dei servizi sociali della regione per ricevere un contributo di pronto intervento. La madre, racconta nuovamente alla nostra redazione, come tali fondi, nella somma di euro 200 siano poi stati integrati da lei stessa e dal marito con restanti 117 euro(come indica anche la nota del Comune) per l’acquisto del lettino e altri 50 euro(taciuti dalla nota) per l’acquisto di un materasso necessario per garantire la comodità e la sicurezza del lettino stesso. Quindi la famiglia del piccolo si è assunta una spesa complessiva di 167 euro al fine di poter garantire al proprio bambino un diritto che il Comune di Montefalcione non ha provveduto a tutelare prontamente, in quanto da un anno ormai attendono un rimborso dall’amministrazione comunale. Possibile che il riassetto del personale, così motiva il ritardo del rimborso la nota dell’Amministrazione Comunale, possa comportare tempi così lunghi? Possibile, soprattutto, dicono gli stessi genitori, che la prima risposta concreta a riguardo da parte dell’ Amministrazione Comunale arrivi con una fredda nota?

Secondo la testimonianza degli interessati raccolta in data odierna sembra che non sia poi così palese la vicinanza di questa Amministrazione alle problematiche del cittadino, anzi pare che si possa parlare di un interesse e di una sensibilità a singhiozzo. La nota dell’ Amministrazione Comunale risulta quindi sommariamente esplicativa della questione e manchevole di alcune specificazioni. I genitori, rammaricati da quanto appreso dalla nota e dal freddo e scostante atteggiamento dell’Amministrazione Comunale, si augurano di poter avere quanto prima un confronto reale e un riscontro in termini di rimborso dal Comune. Come redazione, nel riportare nuovamente la situazione nella sua purtroppo triste oggettività, crediamo sia inopportuno e fuori luogo, per la delicatezza della problematica, rimproverare una strumentalizzazione mai avvenuta. A riguardo noi ci siamo preoccupati più volte di ascoltare dal vivo questi genitori in difficoltà e di dar loro voce, quando questa Amministrazione potrà dire lo stesso?

La Redazione di Liberi di Agire

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.