Proverbio "Popolare"
No' sputà ncielo, ca 'nfacci te vene (non sputare in alto, perchè lo sputo torna a te)
TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

In riferimento all'articolo “la rabbia dei genitori di un bambino disabile”

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

montefalcione

L’Amministrazione Comunale, in riferimento all’articolo apparso sul numero di Marzo di un giornalino locale titolato “la rabbia dei genitori di un bambino disabile”, all’unico scopo di evitare   ulteriori strumentalizzazioni e ristabilire un fondo di verità, nel doveroso rispetto del bambino e dei suoi genitori, ritiene opportuno chiarire quanto segue. Un primo intervento a favore del bambino si è concretizzato con la delibera n. 107 del 22/11/2011 con cui questa amministrazione assegnava risorse per l’acquisto di un sistema di postura per l’alunno diversamente abile presente della scuola primaria; con un secondo intervento si provvedeva alla risistemazione dei bagni dell’istituto scolastico elementare rendendoli funzionali all’utilizzo per portatori di handicap. Successivamente, ed entriamo nel merito della vicenda riportata nell’articolo, su richiesta dei genitori, il sindaco con delibera n. 19 del 06/03/2012 assegnava fondi (euro 317,97) finalizzati   all’acquisto del lettino. Tali fondi non venivano subito destinati dal competente ufficio comunale poiché nel frattempo era pervenuta ai familiari, da parte del consorzio dei servizi sociali della regione la somma di euro 200,00 come contributo di pronto intervento sociale finalizzati sempre all’acquisto del lettino di cui sopra. Rimaneva in sospeso la somma di euro 117,00 quale differenza tra costo del lettino e contributo già percepito da parte dei servizi sociali che non veniva erogata da parte del competente ufficio comunale per la contemporanea sostituzione del ragioniere e riassetto del personale. Pertanto, alla luce di quanto sopra esposto, si può evincere che, seppure con i limiti imposti dalle attuali contingenze, questa amministrazione è, e sarà, sempre sensibile alle problematiche dei cittadini che governa e né mai verrà meno ai propri doveri nei confronti   di persone con criticità   e problematiche   riconoscendole   diritti   ed esigenze e intervenendo a loro favore con atti amministrativi e azioni concrete.

 

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Ultimo aggiornamento (Venerdì 05 Aprile 2013 08:37)

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.