Proverbio "Popolare"
'O puorco pe fa 'e bene, more acciso (il maiale per fare del bene, muore ammazzato)
TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

IL TROPPO STORPIA

Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Riceviamo e pubblichiamo da 

Partito Democratico

Sinistra Ecologia Libertà

Italia dei valori

IL TROPPO STORPIA

Siamo quasi a due anni dall’insediamento della nuova amministrazione retta dal sindaco Maria Antonietta Belli, eletta con la lista civica “ Lavoriamo insieme”.

Ma della tanto decantata rivoluzione Copernicana, urlata dai balconi,oggi non vi è traccia.

Le poche notizie, che apprendiamo dagli sporadici consigli comunali e dalle deliberazioni approvate in giunta, riflettono un’azione amministrativa che non appare  predisposta a  lavorare insieme (chissà perché ha lasciato la carica un ex assessore!), che risulta un po’  distratta rispetto agli interessi generali e particolarmente attenta e premurosa nei confronti di qualche interesse particolare…

L’Amministrazione comunale ha proposto, la maggioranza consiliare ha approvato e l’intera cittadinanza montefalcionese ha subito l’aumento dell’IMU dell’uno per mille.

Ciò ha comportato un esagerato (oltre ogni previsione), superficiale (la maggioranza in seno al consiglio comunale ha dichiarato che tale aumento sarebbe stato poco significativo per le tasche dei contribuenti) e inopportuno ( per il periodo di grave difficoltà finanziaria delle famiglie) aumento dell’importo pagato per la seconda rata.

Speriamo che l’aumento delle tasse così fortemente voluto dall’amministrazione comunale non serve a finanziare le solite feste solitarie e le eclatanti iniziative avveniristiche ( vi ricordate della tendostruttura in Piazza Guglielmo Marconi?)

L’Amministrazione comunale ha proposto, la maggioranza consiliare ha approvato e l’intera cittadinanza montefalcionese ha subito il regolamento (o meglio la distorta interpretazione dello stesso) per utilizzo degli spazi comunali.

In sfregio  a tale regolamento, l’amministrazione comunale ha negato ai partiti locali di centro – sinistra il diritto di organizzare le Primarie presso il Centro Socio – Culturale di Montefalcione ( nonostante, nella quasi totalità dei casi, le Primarie si sono tenute in tutta Italia in luoghi pubblici messi a disposizione da amministrazioni di tutti i colori politici).

Ricordiamo  alla giunta comunale di Montefalcione che la partecipazione di tutti alla vita pubblica è un valore, che va tutelato e incentivato. La politica, in ogni sua forma civile, è il valore più alto di partecipazione alla vita pubblica: tentare di affermare le proprie idee ostacolando la libera espressione delle idee degli altri. Rappresenta un  atto grave, pericoloso e molto dannoso.

Chiudiamo con una ultima considerazione. Si è tenuta di recente una gara pubblica per la gestione dei locali dell’ex saponificio in zona Castello, aggiudicata da un consigliere comunale di maggioranza. In partica, il consigliere di maggioranza ha concorso alla determinazione delle regole di una gara, ha partecipato alla gara stessa e l’ha anche vinta.

Non solleviamo alcun vizio formale (tra l’altro non sarebbe a noi farlo), ma crediamo che ciò non contribuisca a a conferire all’amministrazione del bene pubblico una immagine di trasparenza e di serietà, di cui ( soprattutto di questi tempi!) tanto si avverte il bisogno.

L’occasione  ci è gradita per porgere a tutta la cittadinanza i nostri sinceri auguri!

Partito Democratico

Sinistra Ecologia Libertà

Italia dei valori

Ultimo aggiornamento (Giovedi 27 Dicembre 2012 18:17)

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.