Proverbio "Popolare"
Chi nasce quadro, non more tunno (Chi nasce quadrato, non muore tondo)
TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

DIFFIDENZA

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

In sede di consiglio la sera del 30 aprile, l'opposizione durante le interrogazioni ricordava che del progetto “ nascette sotto Federico II “non è stata realizzata nemmeno la serata più attesa (quella del Capodanno in piazza Marconi) , apprendiamo sorprendentemente dal sito di "Nascette" che c'è stato un «Grande successo per il capodanno a Montefalcione. La festa di piazza, ricca di musica e divertimento, ha salutato l'anno vecchio in grande stile, con la festa cominciata intorno alle 22 sul grande palcoscenico allestito nel teatro tenda.». E a continuare si legge «II grazioso borgo infatti, si è trasformato magicamente in una bomboniera sfavillante di mille luci e colori, impreziosita con deliziosi addobbi e resa ancor più effervescente ed invitante dalla miriade di eventi, spettacoli che hanno trovato nella storica piazza, il principale polo d'attrazione.» Non ci si crede, vero ? Beh, potrete verificare e condividere la nostra incredulità ricercando all’indirizzo qui di seguito riportato: http:I/www.nascette.itlwp/2012/01/02/509/" , da dove provengono appunto gli estratti di testo di cui sopra. Interrogandoci poi sul perché ci sia stato bisogno di enfatizzare gli eventi (alcuni dei quali nemmeno avvenuti!), che non ci si risponda pensando al peggio. Non si pensi, ad esempio, che possa essere stata intessuta una trama credibile per le autorità che hanno autorizzato i finanziamenti al progetto. Non si associno al nostro caso le condotte di politici e amministratori «bravi di lingua e lesti di mano. E che per una volta non si sia diffidenti! Si creda invece, allo sforzo tenace e «onorevole» ( si capisce perché politicamente scorretto!) degli amministratori di dare visibilità al paese, di iniziare a costruirgli una immagine pregevole, della quale è manchevole al cospetto delle realtà territoriali della provincia. Manchevole? Ma chi davvero l'ha resa manchevole? Perché riflettendoci la nostra comunità ha, già in passato, potuto godere di una immagine. Non una costruita e quindi solo apparente, ma prestigiosa nella concretezza. E se non tutti apprezzano quel prestigio da sempre derivato dalla presenza di personaggi politici illustri, allora che si pensi (in un vizio nostalgico e amareggiato) nuovamente all'evento che più di tutti è stato motivo di vanto e popolarità per la nostra comunità, si pensi nuovamente e mai stancandosi a °Per le Vie del Borgo°. Si pensi all Incoerenza e alla discutibile produttività, di chi ha prima valutato bene di negarla e poi, tentando di rifarsi una verginità, ha vantato abilità di demiurgo proponendo per la creazione di una immagine, iniziative poco significative. Se infine, di contro alle perplessità sorte rispetto al progetto "Nascette", si prende sul serio l'annuncio dell'amministrazione alla sperimentazione di progetti analoghi, c'è davvero per il futuro di che preoccuparsi.
Arianna Lonardo

"Successo per il capodanno in piazza a Montefalcione"
Grande successo per il capodanno a Montefalcione. La festa di piazza, ricca di musica e divertimento, ha salutato l’anno vecchio in grande stile, con la festa cominciata intorno alle 22 sul grande palcoscenico allestito nel teatro tenda. La musica dal vivo e il divertimento sono stati garantiti dalla performance del musicista Valerio Ricciardelli e dei Klezband, che hanno proposto brani popolari e tanto altro, reinterpretando la tradizione attraverso una fusione di stili espressivi, sonorità e ritmi. A mezzanotte dopo il tradizionale brindisi benaugurale è iniziata la discoteca per salutare l’arrivo dell’anno nuovo. I festeggiamenti sono continuati ieri con una grande festa danzante, allietata da “Gli amici del liscio”.Il Comune di Montefalcione, nell’ambito del progetto culturale “Nascette… sotto Federico II” e in collaborazione con le associazioni locali ha preparato un calendario ricco di manifestazioni per rendere le feste di Natale un momento di gioia e svago. Il grazioso borgo infatti, si è trasformato magicamente in una bomboniera sfavillante di mille luci e colori, impreziosita con deliziosi addobbi e resa ancor più effervescente ed invitante dalla miriade di eventi, spettacoli che hanno trovato nella storica piazza, il principale polo d’attrazione. Per questa sera (2 gennaio) la Croce Rossa sta organizzando una giornata speciale dedicata ai bambini, con tanta animazione e la proiezione di un film. Ma il Natale dei piccoli montefalcionesi non dà tregua al divertimento. Martedì, alle 17, si tiene il teatro dei burattini “La casa di Pulcinella” mentre alle 20:30 c’è la serata di danza con l’accademia dello spettacolo e dell’arte Liberty. L’appuntamento con il teatro è per il giorno seguente con la compagnia Liberty che porterà in scena “Natale al basilico”. Per i più piccoli, il 5 gennaioc’è lo spettacolo teatrale “Il gatto con gli stivali” a cura del teatro dell’Osso e il mago dell’Epifania. Da non perdere poi, la meravigliosa tombolata della Befana che si terrà il 6 gennaio alle ore 21. Il cartellone degli eventi culminerà con una corale: il giorno 7 alle 19:30 presso il santuario di Sant’Antonio ci sarà il concerto dell’orchestra giovanile “Musikanter”che porterà un messaggio d’amore, di pace e di fratellanza."


Ultimo aggiornamento (Domenica 27 maggio 2012 09:14)

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.