Indovinello "Popolare"

‘O figghio re Pili Pilossa non tene nì carne, nì pili e nì ossa ma la mamma tene carne, penne e ossa.
(L’uovo)


TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

COMUNE DI MONTEFALCIONE AVVISO PUBBLICO

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

COMUNE DI MONTEFALCIONE

AVVISO PUBBLICO

Si informa la cittadinanza e, in particolare, chi ha creduto di salire in cattedra per segnalare come errore o abuso l'applicazione dell'IVA alla tariffa Integrata Ambientale (T. I.A.), che ha sostituito la Tassa per la raccolta dei rifiuti solidi urbani (T.A.R.S.U.), che tale Tariffa trova applicazione per l'anno in corso, a seguito delle deliberazioni consiliari adottate dalla passata amministrazione capeggiata dal Sindaco Grassi, ed in virtù di regolamento, purtroppo, immodificabile per l’anno in corso. Per l'avvenire si stanno esaminando possibilità di modifiche. Questa Amministrazione in merito alla questione dell’applicabilità dell’IVA sulla predetta T.I.A. ha il dovere di precisare che con Decreto Legge n. n. 122/2010, art. 14, comma 33, (e quindi successivamente alla sentenza della Corte Costituzionale n. 238/2009), il legislatore, effettuando un’interpretazione autentica dell'art. 238 del Decreto Legislativo 3 Aprile 2006 n. 152 (Istitutivo dalla T.I.A.), Ha stabilito per la predetta T.I.A. non a natura tributaria ovvero non è una Tassa, ma Tariffa, per cui sulla stessa, purtroppo, deve essere applicata l'IVA.

Tanto ha trovato conferma nella Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze dell' 11 /11 /2010 n. 3/DF, con cui sono stati forniti chiarimenti in merito all'applicabilità della predetta IVA nella misura del 10% sulla T.I.A.

È opportuno precisare comunque l'IVA in questione, incassata dal Comune, viene integralmente versata allo Stato, e che il suo mancato versamento nei termini di legge comporterebbe l' addebito di gravi sanzioni pecuniarie a carico del nostro Comune.

Dunque, nessun errore e nessun abuso. Ne prenda nota chi avrebbe il dovere di studiare i problemi, prima di inviare messaggi fuorvianti ai cittadini, con la pretesa di dare lezioni agli attuali amministratori.

Infine la cittadinanza va informata che, sebbene il conto consuntivo 2010 di questo Comune, come solertemente evidenziato dal Sindaco uscente, presenti un piccolo saldo attivo, tanto è dovuto alla circostanza che la passata amministrazione ha volutamente trascurato debiti per centinaia di migliaia di euro, che dovranno essere pagati, risultanti da documenti negligentemente o volutamente lasciati sepolti nei cassetti delle scrivanie degli uffici comunali.

Non passa giorno che qualche creditore non bussi alla porta del Comune.

A questa amministrazione il duro compito di amministrare i debiti e malumori di una passata gestione fatta di tante omissioni e di attenzione solo per pochi.

Chiarita la polemica, questa amministrazione auspica che; considerato il difficile tempo che ci attende, tutti i cittadini, in un rinnovato clima di sereno spirito di coesione e collaborazione, ci sostengano affinché il nostro paese possa riconquistare la perduta posizione di primato in Irpinia, che giustamente gli compete.

L’Amministrazione Comunale

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.