Indovinello "Popolare"

Tata ‘o ngricca e mamma l’ammoscia.
(Il sacco di farina)


TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

Il poeta ARSENIO BALDASSARRE

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il poeta ARSENIO BALDASSARRE

nella « Columbian »

arsenio baldassarre(da “IL PUNGOLO VERDE” n° 2 Febbraio 1973)

 

Periodico della Columbian di lettere scienze ed arti per gli scambi culturali italo-euro-americani.


Lo Staff di montefalcioneonline comunica ai sui lettori, che avendo ricevuto dal Proff. Luigi Baldassarre figlio di Arsenio il dattiloscritto ed il manoscritto originali de (« Don Ceccantonio e il tesoro ») (“ Il Vangelo popolarizzato in versi”) "La pignasecca" gli stessi verranno pubblicati a capitoli nei prossimi giorni)

 

Poeta squisito e delicato, Arsenio Baldassarre, dopo quarant'anni di insegnamento a Napoli, si è dato alla poesia per innato sentimento di fede, di amore e di orgoglio. Tra le sue opere: “ Il Vangelo popolarizzato in versi”, il romanzo « Don Ceccantonio e il tesoro » e recentemente l'ottimo libro edito da « L'Araldo del Sud » dal titolo: « Sogni e capricci d'amore ».

Su questo libro il critico Renato Benedetto ha scritto un ottimo commento, dal quale prendiamo alcuni pensieri di giudizio:


« Nella sua lunga carriera di insegnante, Arsenio Baldassarre, è stato a contatto continuo col mondo fanciullesco e giovanile della scuola, e ciò avrà contribuito certamente a fargli conversare la innata freschezza della sua età migliore, nonché la preferenza del linguaggio semplice, immediato, di chiara significazione per parlare al cuore. Di questa limpida trasparenza é la sua poesia, non viziata, non resa oscura da ardui e complicati cerebralismi. Un poeta sincero, dal cuore puro, sentimentale, tendente in linea di massima all'ottimismo, ma facendo risuonare la corda del più disperato dolore talvolta, come nella lirica « Emigrazione maledetta » una commovente vicenda di una giovane contadina del Sud, emigrata con il marito, in cerca di lavoro, e morta in terra straniera, insieme al figlio che portava ancora in grembo.

C'è dunque in questa raccolta di liriche, oltre i sogni ed i capricci d'amore, anche una carica di schietta umanità, che serve a completare il panorama del mondo poetico dell'autore ed a penetrare nel suo intimo di uomo, buono, semplice, ma profondamente pensoso e ricco di una notevole esperienza di vita ».

Il poeta ARSENIO BALDASSARRE

nella « Columbian »

(da “IL PUNGOLO VERDE” n° 2 Febbraio 1973)

 

Periodico della Columbian di lettere scienze ed arti per gli scambi culturali italo-euro-americani.

 

Poeta squisito e delicato, Arsenio Baldassarre, dopo quarant'anni di insegnamento a Napoli, si è dato alla poesia per innato sentimento di fede, di amore e di orgoglio. Tra le sue opere: “ Il Vangelo popolarizzato in versi”, il romanzo « Don Ceccantonio e il tesoro » e recentemente l'ottimo libro edito da « L'Araldo del Sud » dal titolo: « Sogni e capricci d'amore ».

Su questo libro il critico Renato Benedetto ha scritto un ottimo commento, dal quale prendiamo alcuni pensieri di giudizio:

« Nella sua lunga carriera di insegnante, Arsenio Baldassarre, è stato a contatto continuo col mondo fanciullesco e giovanile della scuola, e ciò avrà contribuito certamente a fargli conversare la innata freschezza della sua età migliore, nonché la preferenza del linguaggio semplice, immediato, di chiara significazione per parlare al cuore. Di questa limpida trasparenza é la sua poesia, non viziata, non resa oscura da ardui e complicati cerebralismi. Un poeta sincero, dal cuore puro, sentimentale, tendente in linea di massima all'ottimismo, ma facendo risuonare la corda del più disperato dolore talvolta, come nella lirica « Emigrazione maledetta » una commovente vicenda di una giovane contadina del Sud, emigrata con il marito, in cerca di lavoro, e morta in terra straniera, insieme al figlio che portava ancora in grembo.

C'è dunque in questa raccolta di liriche, oltre i sogni ed i capricci d'amore, anche una carica di schietta umanità, che serve a completare il panorama del mondo poetico dell'autore ed a penetrare nel suo intimo di uomo, buono, semplice, ma profondamente pensoso e ricco di una notevole esperienza di vita ».

Ultimo aggiornamento (Sabato 07 Gennaio 2012 10:15)

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.