Indovinello "Popolare "
Tutte le femmene ‘a teneno sotta: chi ‘a tene sana e chi ‘a tene rotta;
(La gonna)
TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

Montefalcione, Belli: puntiamo sul turismo per rilanciare il paese

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Montefalcione, Belli: puntiamo sul turismo per rilanciare il paese

Corriere dell'Irpinia 28/07/2011

MONTEFALCIONE - Con il sindaco Antonietta Belli, facciamo il punto sull'attività amministrativa, dopo un periodo di stasi dovuto ad alle elezioni amministrative e ad un periodo di calma dovuto al la stagione estiva incombente.

La Belli sottolinea come l'amministrazione stia riprendendo la sua normale funzione: «dopo un momento di scarsa attività dovuto all'attesa per la nomina del nuovo segretario e del nuovo ragioniere, siamo ora pronti a ripartire con l'attività amministrativa>.

La situazione del comune di Montefalcione è piena di problematiche da risolvere a più o meno stretto giro.

Il sindaco insediatosi qualche mese fa però, con assoluto ottimismo ribadisce: «Abbiamo numerose questioni da affrontare e risolvere nei prossimi mesi. Partendo dalla costruzione della locale caserma dei carabinieri, sino ad arrivare alla redazione ed organizzazione del Puc cittadino».


Altra questione che interessa l'attività del sindaco è il rilancio del turismo montefalcionese, attraverso forme molteplici di attrazione ed interesse.

Cercheremo di attrarre ,turisti puntando sulle eccellenze della nostra terra. Valorizzeremo l'artigianato

i frutti del lavoro agricolo, in modo da sviluppare un turismo vivido e permanente, non solo nel periodo estivo, ma che possa interessare eventuali avventori anche durante L'inverno».

L’ultima battuta il sindaco la concede riguardo il turismo culturale e le polemiche che in questi mesi hanno investito la città di Montefalcione.

Il periodo estivo, vedrà entro breve le celebrazioni religiose per la festività di Sant’ Antonio, un avvenimento estremamente sentito tra la popolazione».

Riguardo la manifestazione di protesta avviata da alcuni cittadini sui social network e la paventata ipotesi di un evento che sostituisse "Per le vie del Borgo", la Belli interviene: «Per me ogni proposta fatta nell'interesse del paese è da prendere in considerazione. Per il futuro auspico inoltre che le due celebrazioni che negli scorsi giorni si sono scontrate, possano dialogare in futuro».

Ultimo aggiornamento (Giovedi 28 Luglio 2011 16:12)

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.