Canto  "Popolare"

Lo nnammorato mio se chiama Peppo: è lo megghio iocatore co le carte.
S’è già ghiocato la sòla re le scarpe, appriesso se ioca puro la mogghiere.


TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

Il sindaco Belli e il turismo possibile

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Montefalcione. Il sindaco Belli e il turismo possibile

Il Comune a capo di un pool di enti con un progetto per fondi europei

MST_0073Montefalcione- II comune di Montefalcione presenterà un grande progetto sul turismo, in qualità di soggetto capofila di un partenariato di più enti locali. Nella giornata di ieri, la giunta comunale ha approvato di partecipare al bando regionale. "Nascette... sotto Federico II" è questa l'idea da cui prende vita il progetto storico-culturale che interesserà ben sedici comuni della provincia irpina. Nei giorni scorsi alla presenza di tutti i sindaci dei comuni partecipanti è stato stipulato l'apposito protocollo d'intesa. La proposta progettuale elaborata dallo studio "Abt consulting" parteciperà al bando regionale "Por (Programma operativo regionale) Campania Fesr 2007-2013'; per la sessione che va dal mese di novembre del 2011 ad aprile del prossimo anno.

La domanda di finanziamento sarà presentata entro il 15 luglio presso il settore sviluppo e promozione del turismo della Regione Campania. Molti degli eventi pianificati appartengono alla tradizione e rappresentano le specificità e le caratteristiche dei paesi che hanno compartecipato al progetto.


Antonella Polcaro, assessore al turismo del comune di Montefalcione, si è detta fiduciosa per l'avvio di questa iniziativa: "Spero che questo progetto vada a buon fine anche perché cade in un periodo dell'anno come quello invernale e primaverile, dove si preparano davvero poche manifestazioni, se non quelle del tempo natalizio. E' un progetto ambizioso che non raccoglie manifestazioni isolate, ma che avvia nel tempo un discorso importante per II turismo locale. Intendiamo valorizzare e promuovere le comunità e per farlo dobbiamo dare smalto per l'intero anno ai nostri territori. Dobbiamo trovare la giusta sinergia anche per innescare un meccanismo positivo di indotti, dare impulso e creare serie condizioni di sviluppa':

In conclusione, l'assessore precisa: "La comunicazione del messaggio culturale deve essere la caratteristica principale di questa iniziativa, questo è un discorso di cultura che è legato al turismo. Dal 5 novembre, giorno in cui si dovrebbe avviare il progetto fino al convegno di conclusione del trenta aprile, sono state pensate manifestazioni per tutti i weekend dei mesi interessati. Dei veri e propri eventi itineranti che toccheranno i differenti comuni che hanno aderito al progetto. Si creerà dunque, una grossa rete tra i comuni che coinvolgerà e aggregherà le varie popolazioni. Un territorio che accoglie e che diventa accogliente è questo il nostro pensiero, che diventa culla di tradizioni (artigiane, enogastronomiche) per chi vuole ritemprarsi con le bellezze paesaggistiche e culturali dei nostri paesi".

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.