Indovinello "Popolare"

‘O mini cricco e ‘o cacci muscio.
(Il maccherone)


TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

Il Presidente della Pro Loco Pericolo

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il presidente della Pro Loco locale Ennio Pericolo dichiara:


«Francamente sono molto amareggiato, su questa vicenda si è detto molto e poco allo steso tempo senza andare diretti al nocciolo della questione.

Tutti gli anni presentavamo le richieste di autorizzazione amministrativa e del suoMST_0243lo pubblico nei primi giorni di aprile, quest'anno visto che c'era una campagna elettorale in corso, assieme al direttivo dell'associazione abbiamo deciso di aspettare perché era giusto che il nuovo sindaco si occupasse di tutte le autorizzazioni».MST_0319 «Abbiamo protocollato il 13 giugno - ricorda Pericolo - la nostra richiesta, senza immaginare cosa fosse accaduto nei giorni precedenti. Nel momento della consegna, in modo ufficioso una dipendente comunale ci aveva detto che per gli stessi giorni era stata fatta un'altra domanda, quella del comitato festa patronale di Sant'Antonio e Santa Lucia a nome del presidente, il parroco don Paolo Pascarella. La richiesta del comitato festa era stata fatta dalla domenica 21 agosto al lunedi 29 agosto. Non tenendo conto che storicamente la Pro Loco in quei giorni organizza l'evento, il 6 giugno il sindaco concede l'autorizzazione. Ma non è finita qua: due giorni dopo, sempre il sindaco concede un contributo ordinario di 12mila euro per la festa patronale». Il presidente dell'associazione entra nel vivo della vicenda: «Oltre al suolo pubblico dei giorni della rassegna, la nostra richiesta chiedeva anche una sede istituzionale e un contributo ordinario. II 30 giugno dopo tanti solleciti da parte del segretario della Pro Loco MaMST_0239rio Ruberto, mi arriva il diniego da parte del sindaco solo per i giorni inerenti alla manifestazione, alle altre cose non si fa riferimento. Nel frattempo, non ho potuto confermare i voli aerei per i gruppi musicali e firmare i contratti previsti entro il 30 giugno».MST_0241 Pericolo, parte da lontano: «Per le vie del borgo è andato avanti per circa dieci anni e si svolge da sempre nei tre giorni della penultima settimana di agosto: lunedì, martedì e mercoledì. Sono delle serate infrasettimanali che all'epoca avevamo scelto e a dir la verità, anche il comitato festa di Sant'Antonio e Santa Lucia ci aveva quasi chiesto queste date. La manifestazione come tutte le cose, è nata con un grande entusiasmo e allo stesso tempo un po' in sordina, pian piano è migliorata fino a perfezionarsi sempre più e ad ospitare gruppi di musica internazionale. Tutti gli anni arrivano musicisti da ogni parte del mondo, grazie alla selezione del direttore artistico Ivano Carcano, presidente di una associazione culturale. I gruppi vengono scelti attraverso un'attenta ricerca e in base al tema dell'anno, ci vuole più di un anno per organizzare una manifestazione del genere. E noi, già lo scorso anno abbiamo dato mandato al direttore Carcano di curare tutta questa ricerca, tanto che dovevano MST_0253arrivare gruppi dal Giappone, dalla Corea del Sud, dalla Nuova Guinea e da tanti altri Paesi del mondo». Poi, con molta franchezza rivela: «Non abbiamo mai ricevuto dei contributi dalle amministrazioni precedenti, abbiamo organizzato e promosso la. manifestazione sempre da soli. I’amministrazione ci ha soltanto aiutato nell'organizzazione logistica: parcheggi, rifiuti. Anche fanno scorso in un certo senso l'amministrazione era sorda e c'era qualche problema con il comitato festa per l'arrivo della reliquia di Sant'Antonio, ma si è trovato un punto d'incontro. Quest'anno l'amministrazione è sorda e forse anche cieca perché porta via al nostro paese e all'intera provincia circa settantamila visitatori e una kermesse che è garanzia di successo». MST_0260In conclusione, si domanda: «Mi preme dire che la questione non va strumentalizzata né dall'opposizione e neppure dai partiti politici, perché la Pro Loco è apolitica. Adesso c'è soltanto lo sgomento per tutte le 175 persone della Pro Loco che partecipano da sempre con passione e impegno alla manifestazione. Mi domando tuttavia, perchè l'anno scorso per l'arrivo della reliquia di Sant'Antonio l'accordo si è trovato un accordo e per quale ragione quest'anno, non si è voluto trovare? Preferendo il concerto dei Nomadi? Se il problema reale è la mia persona, per il proseguimento della manifestazione sono pronto a fare un passo indietro».

MST_0264MST_0255

Ultimo aggiornamento (Sabato 09 Luglio 2011 11:04)

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.