Proverbio "Popolare"
Chi nasce quadro, non more tunno (Chi nasce quadrato, non muore tondo)
TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

MONTEFALCIONE - Belli: il paese si sta impoverendo, ripartiamo dalle attività produttive

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

MONTEFALCIONE - Belli: il paese si sta impoverendo, ripartiamo dalle attività produttive

Montefalcione 07:26 | 30/04/2011
MONTEFALCIONE - Sviluppo delle attività produttive del territorio al centro del programma della candidata a sindaco con la lista “Lavoriamo insieme per Montefalcione”, guidata capeggiata da Antonietta Belli.
«Montefalcione ha grandi potenzialità economiche che però non sono state adeguatamente valorizzate. E oggi il paese si sta impoverendo. Per questo tra le priorità del nostro programma c'è lo sviluppo economico del territorio. Anzitutto sarebbe necessario puntare sul settore agricolo e investire sui prodotti tipici del nostro territorio. Ma incentivare l'artigianato o tutte le piccole attività manifatturiere e industriali, come laboratori di restauro. Propeteutico a tale scopo il completamento delle due aree Pip, quella di via Stazione e quella in località Carrani che fino a questo momento hanno visto l'insediamento ancora di poche aziende anche perché mancano in alcuni casi le infrastrutture». In questo quadro di promozione delle attività economiche locali è essenziale anche prevedere sgravi fiscali per le aziende e in particolare per quei giovani che vogliono iniziare un'attività. La Belli osserva che anche dal punto di vista del commercio Montefalcione vive un momento difficile.
«Il nostro è un paese interno e, quindi, è necessario creare degli attrattori che invoglino la gente a venire qui: mostre mercato, feste, sagre , manifestazioni ed eventi». Ma la candidata di “Lavoriamo insieme per Montefalcione” guarda anche al sociale. «E' necessario aiutare i nuclei famigliari in difficoltà che sono molti, troppi, dare nuove opportunità di occupazione ai giovani anche creando cooperative sociali».
Per gli anziani e per le persone che versano in condizioni di disagio cercheremo di potenziare le forme di assistenza sociale. Per prima cosa la sanità essendo io un medico mi preme in modo particolare garantire il miglioramento di questo servizio.
Altro nostro progetto è l'istituzione di forme di volontariato con la partecipazione dei giovani a sostegno degli anziani. C'è anche bisogno di realizzate nuove strutture per le esigenze della nostra comunità. Il paese è sprovvisto per esempio di una piscina comunale o anche di altri spazi a disposizione dei cittadini, per creare momenti di aggregazione per lo sport ma anche per la cultura. E' questo il nostro progetto e la mia candidatura è funzionale alla sua realizzazione».

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.