Indovinello "Popolare"

Ncoppa no barcone ce sta no uaglione: se sponta ‘o caozone e caccia ‘o battaglione.
(La pannocchia di granoturco)


TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

PREMIATA LA VOGLIA DI RINNOVAMENTO. BELLI: «RISULTATO CHE SI DEVE SOPRATTUTO AL PDL»

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
PREMIATA LA VOGLIA DI RINNOVAMENTO. BELLI: «RISULTATO CHE SI DEVE SOPRATTUTO AL PDL»

Elezioni - Montefalcione, Forcellati: «E’ finita la dittatura»

Montefalcione 12:12 | 18/05/2011
MONTEFALCIONE- «Ha vinto il cambiamento». Questo il commento di Mario Belli alla vittoria della sorella Maria Antonietta che è riuscita a mettere a segno l'idea di rinnovamento che da anni si cercava di condurre in porto.
«La gente ha premiato chi si è sempre dedicato all'interesse della cittadinanza ed ha speso la propria esistenza dedicadosi agli altri. Questa vittoria è il cambiamento che tutti auspicavamo da tempo e che io ho cercato di mettere a segno in passato senza riuscirci. Un rinnovamento che la gente auspicava e cercava, tanto che ha premiato il valore di chi ha deciso di farsi carico di questa battaglia. Devo sottolineare come questa vittoria sia senza dubbio frutto di un lavoro di squadra, ma si è trattato di una squadra che ha al suo interno una forte componente del Pdl e questo non può essere tralasciato».
Insomma il cambiamento ed l rinnovamento di Montefalcione passano attraverso l’azione del Popolo della Libertà, anche se in molti sostengono che questo cambiamento è solo questione di termini e non di sostanza visto che all'interno della lista ci sono pezzi importanti della maggioranza uscente.
Eppure c'è chi vede nella vittoria della Belli la fine di una «dittatura durata più di 50 anni».
Lo afferma Giuseppe Forcellati, candidato nella lista Lavoriamo Insieme, che vede la vittoria della sua lista come una vera liberazione: «Si sappia che il paese è stato sotto una dittatura, una dittatura passata sotto silenzio, ed ora ci siamo liberati», insomma per qualcuno il rinnovamento è autentico e si declina facilmente dal punto di vista amministrativo: «Il nostro compito amministrativo è facilitato, basterà iniziare a fare qualcosa perché, fino ad ora non si è fatto nulla. Il paese è allo sbando, c'è un degrado assoluto. Per i giovani non si sono attivate politiche di nessun tipo, ormai affollano solo i bar e questo non possiamo permetterlo. Abbiamo una struttura sportiva che è stata affidata ad una gestione esterna. Dovremo rimediare anche a questo. Insomma sono molte le cose da fare, ma prima di tutto dovremo verificare in che stato hanno lasciato il Comune».
Si aspettava questa vittoria Angela Pagliuca, votatissima della lista della Belli: «La nostra è stata una squadra coesa e la dottoressa Belli ha assunto una posizione vincente, perché la sua professionalità e la sua serietà, da sempre al servizio della cittadinanza, sono state la chiave della nostra vittoria. Come in campagna elettorale adesso lavoreremo a tutti assieme per risollevare le sorti del paese».
 

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.