Indovinello "Popolare "
Tutte le femmene ‘a teneno sotta: chi ‘a tene sana e chi ‘a tene rotta;
(La gonna)
TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

A Montefalcione sembra ormai fatta tra Pd e D’Agostino

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

I Democratici rispondono alla civica della Belli preparandosi a sostenere un progetto aperto alla partecipazione di vari industriali

A Montefalcione sembra ormai fatta tra Pd e D’Agostino

Nella lista numerosi gli imprenditori

Ottopagine 29/03/2011 di Rosy Cefalo

mani024"Una gara sul filo di lana". Così si presenta in questo momento, la tornata amministrativa del comune di Montefalcione. Con la candidatura decisa a "tavolino" di Antonietta Belli, l'Udc cittadino si è politicamente e forse, intenzionalmente distaccato dal resto delle forze politiche presenti sul territorio. Tanto è vero, che anche il suo alleato naturale il Pdl, sembrerebbe in rotta di collisione con lo stesso partito demitiano. Oltre alle truppe del Cavaliere, anche i partiti minori come Noi Sud, sembrano non essere stati per niente ascoltati. Tranne che convocati per comunicare la candidatura a sindaco della dottoressa Belli e per chiederne l’appoggio di una lista civica. Lo scudocrociato dunque, pare che voglia affrontare da solo le prossime elezioni del mese di maggio. E sembra intenzionato a concorrere con una coalizione rafforzata ma completamente isolata politicamente. Francesco Di Pietro, Antonio Pagliuca e Isidoro Serino sono questi, i possibili nomi che arrivano dalla società civile. In ogni caso, potrebbero aderire alla coalizione anche dissidenti dell'amministrazione uscente come Antonella Polcaro, Rinaldo Selvetella e Carmine  Anzalone. Si parla allora, di un'eventuale accordo con alcuni sostenitori del fratello della dottoressa, Mario Belli, già candidati alle scorse amministrative.


Giuseppe Forcellati e Angela Pagliuca, questi due eventuali concorrenti. Questi ultimi giorni sono stati densi di consultazioni anche per il fronte opposto quello dell'imprenditore Angelo D'Agostino. Che sembrerebbe sostenuto da gran parte del Partite Democratico cittadino. Pare che proprio il Pd locale schiererà i suoi giocator migliori. Ed ecco, che spunta il nome del consigliere uscente Giovanni D'Amore il capogruppo di maggioranza Giuseppe Pagliuca ed il vicesindaco Giovanni Freda. Si parla anche di una possibile, discesa in campo del l'imprenditore Pasquale Serino, già consigliere nella passata amministrazione guidata dal compianto Emilio Ruggiero e dell'attuale consigliere di minoranza Antonio Musto. E poi, potrebbe aderire anche Renato Martignetti, Fabio Petruzziello e Antonio Ciampa. Tanti nomi già noti ma anche diverse novità. E tirando le somme, il risultato direbbe che la missione di D'Agostino è alquanto chiara e vale a dire portare nello scenario politico montefalcionese gli uomini dell'industria locale. Nella veste di equilibrista, D'Agostino a quanto pare dovrà cimentarsi nel delicato compito di mettere insieme la forza imprenditoriale e politici che provengono dalla vecchia guardia.

Ultimo aggiornamento (Martedì 29 Marzo 2011 13:31)

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.