Proverbio "Popolare"
O Patrone diventa parzonale, e o parzonale diventa patrone (Il padrone diventa colono e il colono diventa padrone)
TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

Candidatura Pericolo

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

CANDIDATURE , PERICOLO jr c'è

Ottopagine 27/02/2011 di Rosy Cefalo

Montefalcione al voto. E per dirla con uno dei pezzi comici della storia italiana: "Vota Antonio La Trippa, vota Antonio, vota Antonio". La battuta è ripresa in un celebre film da Antonio De Curtis in arte Totò, ma nel nostro caso riguarda la prossima contesa elettorale della comunità di Montefalcione. Ebbene sì, la politica del vivace borgo a quanto sembra si trasforma in una novella probabilmente, anche un po' comica. E firma questa prima fase di campagna elettorale con un'incertezza che rivisita il corso degli eventi passati. Insomma la storia si ripete. Ma altro che ironia: qui l'argomento è serio. C'è la mancanza di candidati certi. Al momento le sicurezze sono ancora poche o più o meno inesistenti. Le diverse forze politiche presenti sul territorio non vogliono ancora scoprire le loro carte. Ma qualcosa si sta già delineando. Il sindaco uscente Wanda Grassi deve fare i conti con il limite dei due mandati imposto dalla legge elettorale. E chissà chi riuscirà ad indossa: re la fascia tricolore del comune di Montefalcione. E così; in questo momento c'è una grande schiera di curiosi che aspetta solo di sapere coloro che prenderanno le redini di questa competizione elettorale. In molti invece ritengono, che sono in campo diverse aspirazioni e ambizioni che animano gli schieramenti. Se le condizioni sono davvero così poco avvincenti da contendersi ancora qualche scranno dà una parte all'altra, non si profila migliore l'intera campagna elettorale. Che lascia presagire una quiete appar Me e al contempo le reazioni in sordina di qualché attore protagonista e non di questa vicenda politica Nel frattempo, trapelano i nomi dei possibili candidati sindaci. E le pensabili convergenze tra i partiti per combinare più di una lista civica. Ed ecco che cominciano le nomination: da una parte c'è il favorito del Partito Democratico cittadino Felice Ruggiero, già candidato alle scorse elezioni provinciali e fratello del compianto Emilio Ruggiero sindaco per un dedennio del comune di Montefalcione e poi, assessore provinciale. Sul fronte del Pdl spunta il nome del segretario di partito Giuseppe Ruberto mentre Sinistra Ecologica e Libertà da per favorita l'attuale capogruppo di minoranza Rita Italia Labruna: Dalla maggioranza uscente però, potrebbero profilarsi i nomi di due possibili candidati sindaci: il vicesindaco Giovanni Freda o l'assessore Carmine Anzalone. Per il partito demitiano (L'Udc) potrebbe concorrere Felice Baldassarre, già candidato alla contesa provinciale del 2009.

E l'altro esponente dell'Udc è Lino Pericolo, che a quanto pare ha intenzione di farsi da parte penun'eventuale discesa in campo del figlio Ennio. Ed è lo stesso pericolo junior a puntualizzare: "Può darsi che ci sarò anch'io. Non lo so. Stiamo ancora in alto mare. In questo periodo sono stato avvicinato da parecchia gente. A dire il vero, la politica continua a fare incontri, ma quello che serve è un'idea importante per questo paese ed un programma elettorale che sia sostanzioso e impegnativo". "Capire cosa sta succedendo mi interessa ben poco -aggiunge Ennio Pericolo Personalmente alla politica non devo chiedere niente e non mi interessano le possibili convergenze tra i vari partiti. Spero invece, che si faccia qualcosa di apprezzabile per il bene della comunità di Montefalcione. Penso spesso al futuro dei miei figli e delle generazioni che verranno e auspico qualcosa di nuovo per il nostro paese, che sfortunatamente ha dovuto registrare il decennio amministrativo guidato da Wanda Grassi che è stato del tutto catastrofico. Non è stato fatto assolutamente niente". E conclude: "Sostanzialmente i partiti non mi interessano. Per me vengono prima di tutto i programmi, indipendentemente dalla forze politiche: Sarei anche disposto a scendere in campo per un programma serio e condiviso che parla di uomini e non di partiti. Persone che possano impegnarsi indipendentemente dall'èmisfero politico da cui provengono".

Ultimo aggiornamento (Domenica 27 Febbraio 2011 10:28)

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.