Canto  "Popolare"

Lo nnammorato mio se chiama Peppo: è lo megghio iocatore co le carte.
S’è già ghiocato la sòla re le scarpe, appriesso se ioca puro la mogghiere.


TRADIZIONI
C'era una volta
ARTISTI LOCALI
Home Archivio Articoli

La trattativa è in corso

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

Si lavora all'accordo tra Pd, Sel e Udc

In pole Felice Ruggiero

Montefalcione. L'alleanza possibile

Ottopagine 26/02/2011 R.C.

 

La comunità di Montefalcione parte alla ricerca di un nuovo leader. Il primo cittadino Wanda Grassi, dopo aver amministrato il paese per un decennio dovrà consegnare tra qualche mese, la fascia tricolore al suo successore. E il dilemma è proprio questo: intuire le possibili alleanze tra le forze politiche ma ancor più scoprire i possibili candidati sindaci. E la comunità di Montefalcione come al solito non si smentisce per ciò che riguarda i giochi della politica. Con trepidazione resta in attesa di conoscere la rosa dei nomi che si contenderanno lo scranno di primo cittadino e al contempo si anima. E prendono il via le scommesse. La gente comincia ad infervorarsi mentre i partiti locali covano riunioni, programmi elettorali e pensabili nomination. Per molti le trattative sono già fatte.

C'è qualcheduno però, che ricorda che per tradizione la comunità di Montefalcione si riduce sempre e comunque agli ultimi respiri elettorali per proclamare qualche beniamino di turno. Qualcuno fa notare che la benedizione del commensale di pietra non è ancora arrivata. Ed è per questo che le carte in gioco non sono state ancora del tutto o forse per niente, scoperte. E se fino ad ora nessun possibile giocatore ha fatto la sua prima puntata, qualche cosa di diverso è accaduto nei partiti. C'è qualche forza politica che rilancia la sua volontà a combinare più di una possibile- clnnvergcciza. Ili Ilarlicolare, sembra che il Partito Democratico cittadino sia intenzionato a fare accordi con Sinistra Ecologica e Libertà e il partito demitiano (1'Udc). E a giudizio di molti, pare che il Pd sia disposto ad accettare più di un'eventuale condizione. Il vincolo.che su cui fanno forza gli esponenti dei due partiti è la candidatura di persone che si affacciano per la prima volta nello scenario politico montefalcionese. E anche questo presupposto sembrerebbe andar bene al Pd, che a questo punto dovrebbe lasciare a casa la schiera di amministratori uscenti e non, che hanno fatto la storia amministrativa del paese. Dall'altra parte invece, c'è SeI che dichiara di voler quantomeno dialogare con il Partito Democratico cittadino. Resta dunque, da comprendere se lo scudocrociato parteciperà al giro finale o se concorrerà da solo per la poltrona di primo cittadino montefalcionese. Ed ecco allora, che su questa vicenda aumenta il primo giro di scommesse da parte dell'elettorato del comune di Montefalcione. Altra puntata è il toto sindaco. E a dir la verità, in questo caso si sprecano addirittura più somme in gioco. Il più gettonato in quota Pd è Felice Ruggiero, già candidato alla scorsa contesa provinciale del 2009 e fratello del compianto Emilio Ruggiero che è stato per un decennio sindaco del comune di Montefalcione e poi, assessore provinciale. Dal canto suo, Ruggiero si trincera dietro un "No comment". II Pdl locale invece, profila sempre più la possibilità di una lista civica che racchiuda uomini di spessore che non siano per forza espressione dei partiti. E sul possibile candidato sindaco di questa futura coalizione trapela il nome del segretario cittadino del Pdl Giuseppe Ruberto. Ma alla solita maniera; toccherà aspettare fino agli ultimi sgoccioli di questa campagna elettorale per poter conoscere i volti dei futuri aspiranti alla scranno di sindaco del comune di Montefalcione..

 

This content has been locked. You can no longer post any comment.